Telsy partecipa all’Open Innovation challenge della Regione Lazio

Telsy partecipa all’Open Innovation challenge della Regione Lazio

Lo scorso 29 aprile Telsy ha lanciato, in collaborazione con la Regione Lazio e Lazio Innova, la challenge “Autenticazione innovativa per dispositivi mobili”.

L’obiettivo della sfida è quello di promuovere la progettazione e lo sviluppo di metodi e tecnologie innovative per l’autenticazione su dispositivi mobili. Ai gruppi partecipanti viene richiesto in particolare di sviluppare un sistema di autenticazione realmente affidabile e sicuro, capace di proteggere efficacemente gli smartphone del futuro

In particolare la challenge è rivolta a:

  • startup e PMI innovative registrate nelle apposite sezioni del Registro delle imprese
  • microimprese, startup e PMI
  • team informali composti da almeno tre persone
  • spin off universitari e di centri di ricerca.

Le iscrizioni sono aperte e sarà possibile candidarsi fino alla mezzanotte del 3 giugno 2020.

In seguito, una giuria formata da rappresentati di Lazio Innova e di Telsy selezionerà 6 team, i quali accederanno ad un percorso gratuito di mentorship per la definizione e validazione dei loro modelli di business. Alla fine del percorso i diversi gruppi presenteranno i propri progetti durante l’evento di premiazione. Per quanto riguarda i premi stessi, il primo classificato riceverà un premio in denaro del valore di 20mila euro e servizi specialistici, mentre il secondo e il terzo classificato si aggiudicheranno dei servizi specialistici per lo sviluppo del proprio business.

Telsy ha deciso di lanciare questa challenge per facilitare lo sviluppo di nuovi modelli di business che mettano al centro l’innovazione e la sicurezza digitale e per confrontarsi direttamente con le idee e i progetti di startup e team d’innovazione tecnologica presenti sul territorio della Regione Lazio. Lo scopo attuale è quello di avviare un percorso di collaborazione che permetta la messa a punto di un efficiente nuovo sistema di autenticazione per dispositivi mobili, ma la speranza è che poi queste collaborazioni possano continuare nel tempo, permettendo il futuro sviluppo di altri progetti d’innovazione tecnologica nel settore della cybersecurity.

Ulteriori dettagli e la documentazione relativa alla challenge sono disponibili a questo link:

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close