L’esposizione al rischio cyber, fisico e reputazionale

All’aumentare della presenza online dei dati personali su piattaforme, social, strumenti di collaborazione digitale e quant’altro, cresce anche l’esposizione ai rischi connessi a questa disponibilità.

In un’ottica di sicurezza, la massiccia presenza e relativa facilità di reperimento dei dati rappresenta una vulnerabilità, che si traduce in facili opportunità per gli attori malevoli, che ne possono disporre a proprio vantaggio.

 

I rischi cyber

I rischi cyber crescono all’aumentare del ricorso alla rete e delle interazioni che avvengono su internet.

Questo scenario, assieme a creare numerose opportunità, ha generato nuovi rischi per le persone e per le aziende: perdita di dati, azioni fraudolente, interruzioni di attività mediante il blocco dei sistemi informatici, furto di informazioni confidenziali, personali o sensibili e la loro conseguente diffusione online senza il consenso degli interessati, una pratica nota come “doxing”.

Tanto per le organizzazioni (pubbliche e private) quanto per le relative figure apicali – managers, politici e personaggi pubblici, anche non necessariamente legati al mondo del business ma particolarmente esposti sul web – tenere sotto controllo la disponibilità in rete dei propri dati è fondamentale per prevenire i rischi di cui sopra.

 

Il rischio fisico e reputazionale

Tuttavia, i rischi cyber non afferiscono alla sola sfera digitale. Da un “banale” furto di credenziali possono derivare, ad esempio, intromissioni indesiderate nei profili social, distorcendo informazioni o dati al fine di compromettere la reputazione del soggetto.

Allo stesso modo, contenuti o informazioni sul soggetto recuperati sul web possono essere distorti, decontestualizzati o opportunamente alterati con lo scopo di imbastire una campagna denigratoria sullo stesso.

Una volta ottenute informazioni sull’indirizzo di residenza dell’interessato o sulla sua rete di contatti, è possibile incorrere in rischi fisici quali presenze indesiderate nei pressi dell’abitazione o del luogo di lavoro.

 

Prevenzione dei rischi cyber, fisici e reputazionali

Esistono molti sistemi di prevenzione contro i rischi cyber, fisici e reputazionali.

Una corretta gestione e aggiornamento delle password/credenziali su piattaforme, social, strumenti di lavoro ecc. è sicuramente il primo passo per prevenire furti o perdite di dati.

Nel caso di soggetti particolarmente esposti, è possibile però avvalersi di strumenti pensati appositamente per monitorare la relativa presenza online.

In questo senso, Telsy ha progettato e sviluppato un servizio appositamente dedicato a questa esigenza: VIP Digital Protection, un modulo della piattaforma TelsyOlimpo.

 

VIP Digital Protection: prevenzione contro i rischi cyber, fisici e reputazionali

TelsyOlimpo, la soluzione di Decision Intelligence di Telsy, è una piattaforma modulare basata su tecnologie innovative di Machine Learning e Natural Language Processing, che permette di integrare ed elaborare real-time dati interni ed esterni all’organizzazione per fornire, ai decisori, gli elementi chiave per prendere decisioni time-sensitive e al contempo automatizzare processi analitici.

Uno degli specifici contesti operativi di TelsyOlimpo è la VIP Digital Protection, un modulo progettato specificatamente per individuare e analizzare i dati presenti in rete contestualizzandoli nei vari profili di rischio.

Attraverso un processo continuo di data gathering, TelsyOlimpo fornisce agli analisti specializzati tutti gli elementi utili a tracciare un’analisi completa sull’esposizione del target, consentendo anche di correlare l’esposizione dei dati agli aspetti più propriamente reputazionali desumibili dalle attività di web & social listening.

La piattaforma consente quindi di fornire un supporto di reporting continuo, basato su un’analisi sia quantitativa che qualitativa delle informazioni e di individuare con velocità e precisione tutti i possibili scenari di rischio.

Grazie a specifiche dashboard, il modulo VIP Digital Protection di TelsyOlimpo permette infine agli analisti di fornire, alla persona interessata, tutti gli strumenti e le indicazioni per intraprendere eventuali contromisure tese a mitigare e correggere i vari profili di esposizione.

 

Scopri di più sui nostri servizi di Intelligence.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *